DOMOTICA

Associare la domotica in azienda al comfort è certamente corretto, ma non sufficiente a spiegare perché sempre più edifici pubblici e privati in Italia siano stati dotati di building automation. La ragione più evidente è che realizzare un edificio intelligente conviene economicamente. Si traduce, cioè, in risparmio.

Un sistema domotico genera risparmio nella gestione perché la ottimizza, cioè fa funzionare tutto senza sprechi e con il massimo del comfort personale e collettivo.

Cosa può fare la tecnologia domotica per un’azienda? L’elenco non può che essere parziale. Un sistema domotico può gestire molte funzioni degli impianti:

  • elettrico e illuminazione
  • riscaldamento/climatizzazione
  • antintrusione e controllo accessi
  • rivelazione fumi
  • irrigazione
  • citofonia
  • videocontrollo

Nello specifico, un sistema domotico è in condizione d’interpretare la presenza umana all’interno di un edificio e intervenire tempestivamente nella gestione delle diverse aree o settori. Ad esempio: le luci e la climatizzazione di un determinato ambiente possono attivarsi con l’effettiva presenza di persone.

Gli impianti di illuminazione, inoltre, regolano automaticamente la loro intensità luminosa in relazione alla luce che proviene dall’esterno, attraverso finestre e vetrate.

La temperatura nell’edificio è ottimizzata mediante set point, che è l’insieme dei parametri fissati per il raggiungimento del massimo comfort attraverso la regolazione di riscaldamento e climatizzazione. Il sistema domotico fa sì che queste condizioni divengano stabili automaticamente.

Lo stesso sistema regola la temperatura degli ambienti, comandando l’attivazione degli impianti prima della ripresa dell’attività.